Go to Top

Shopping Map

SHOPPING MAP

traccia i modelli di consumo degli italiani; individua le tipologie di comportamenti di acquisto, gli atteggiamenti rispetto ai brand, alle promozioni, a qualità e sostenibilità, alle diverse forme della comunicazione.

Disegna le propensione alla multicanalità di acquisto e alle influenze dei social e del web.

Associa a ciascun modello di consumo i format preferite e le insegne retail frequentate e preferite di cui definisce una precisa performance rispetto a tutti gli elementi dell’offerta.

Shopping Map è basata su oltre 958 interviste a consumatori dentro i luoghi dello shopping realizzate in 9 città metropolitane e in provincia, dal nord alle isole.

 

Disponibile in: rapporto cartaceo/digitale  € 3.500 + iva

rapporto cartaceo/digitale + 3 ore di seminario di formazione € 4.500 + iva


2017: I SEI CLUSTER DI SHOPPER ITALIANI


 

 

I SUPERMARIO 

WOW SHOP 

HASTA IL WEB 

Comodità, semplificazione, riduzione del tempo e qualità caratterizzano le scelte di consumo di questo cluster: questo modello italiano di consumo si chiama fuori sì dallo shopping, prettamente esperienziale, ma sposa le scelte di un consumo decisamente funzionale.

Lo stile di consumo riflette il loro stile di vita, le scelte merceologiche delineano la loro personalità e le marche fungono da biglietto da visita. Vivono lo shopping in modo completamente esperienziale, sia in pubblico che in privato.

Questo modello di consumo acquista in modo innovativo ed evolutivo e con generosità. L’e-commerce è il terreno di caccia preferito, anche per la spesa alimentare. Fare shopping in ogni momento e luogo, sfogliando le proposte dei brand preferiti: ecco il paradiso dei consumi.

 



 

IFAMILY

 

I-FAMILY

I TERRITORIALI

OK IL PREZZO È GIUSTO

Un atteggiamento positivo verso tutte le soluzioni moderne di shopping caratterizza famiglie giovani, innovative, aperte e soprattutto intelligenti. Si tratta di consumatori alla ricerca di nuove esperienze, pronti a sperimentare canali moderni e aperti al cambiamento: consumo o non consumo senza coercizione.

Cluster caratterizzato da anni di esperienza nel mondo del consumo, enorme sicurezza nelle loro scelte d’acquisto e una profonda attenzione ai rapporti umani. Per loro la relazione personale è tutto. La dimensione dello shopping è legata al quartiere.

La convenienza resta il fattore di scelta determinante per un cluster di consumatori sempre presente ma sempre meno numeroso e sempre più anziano. Rifiuta quasi del tutto l’online come canale d’acquisto alternativo allo store fisico.

Esempio di scheda 2014